Amico Zenzero – AA.VV –

Un piccolo vademecum sullo zenzero, questa spezia quasi magica che abbiamo riscoperto insieme alle sue numerose proprietà terapeutiche. In modo sintetico ma esaustivo, questo libricino ce lo racconta per conoscerlo, apprezzarlo e impiegarlo al meglio, con vivaci e gustose ricette.

Cosa mangiamo. La guida completa per conoscere segreti e proprietà di tutti gli alimenti (N. Sorrentino, A. Bay e A. Cucinotta)

Un enogastronomo e un dietologo spiegano come scegliere e conservare molti ingredienti della nostra tradizione, con indicazioni di proprietà, composizione chimica e valori nutrizionali di più 200 alimenti.

Cucinoterapia. Curare, accudire, amare se stessi e gli altri con il cibo (Schira Roberta) – Salani Editore –

Perchè cucinare fa bene al corpo e all’anima, è un atto di generosità, è un antidepressivo, è un modo per volersi bene, è un modo per volere bene agli altri, è un mezzo per tramandare il sapere familiare, è un modo per abbattere le barriere culturali, libera la nostra creatività.

Drogati di cibo (A. Piccinni)

Perchè mangiare crea dipendenza? E’ possibile applicare il filtro della ragione e della consapevolezza dei meccanismi biologici che influenzano i nostri comportamenti alimentari? Un saggio che ci vuole aiutare a migliorare la nostra qualità di vita, analizzando anche alcuni tra i più comuni disturbi alimentari.

Fatto in casa (M.Vanni)

Un’appassionata cuoca ha raccolto in un libro da tenere sempre a portata di mano, una serie di consigli su come conservare e trasformare molti cibi comuni: latte, carni, pesce, fiori, frutta, verdura, dolci, condimenti, liquori, distillati, senza tralasciare informazioni sull’acquisto delle materie prime, sulla storia e sulle modalità di conservazione.

Fisiologia del Gusto (J.A.B Savarin)

Un saggio che punta il riflettore su tutto ciò che ha a che fare con il cibo, inteso non soltanto come un mezzo per apportare nutrimento all’uomo, ma anche come stimolatore di sensi e quindi del piacere, come collante dei rapporti tra le persone ed elemento imprescindibile di convivialità, attraverso tematiche, ricette, aneddoti e frasi celebri.

Giochiamo in cucina (P. Bollo)

Un manuale illustrato che fa da guida agli adulti (genitori, insegnanti, nonni, amici) per stimolare i bambini a entrare in contatto con gli alimenti e la cucina, come se fosse un magico laboratorio dell’apprendista ghiottone che dovrà diventare un consumatore consapevole

La maga delle spezie (C.B Divakaruni)

Un romanzo che racconta la vita di Tilo, una vecchia signora indiana, tra aromi, fragranze, colori, personaggi e luoghi da favola dove l’ingrediente base è l’amore per gli altri e per un uomo proibito dalle leggi delle spezie.

La psicologia della dieta (D. Steindberg;W. Dryden)

Un piccolo manuale di auto-aiuto guidato, per capire e riflettere sui pensieri negativi e i punti critici che possono far fallire un percorso di dimagrimento, con una serie di esercizi e di tecniche psicologiche utili per raggiungere l’obiettivo.

Le relazioni culinarie (A. Stáïkos)

Un libro appassionato, ironico, travolgente come i protagonisti del racconto che, tra peripezie culinarie e seduttive, cercano con ogni mezzo di avere la meglio nella più grande guerra tra gli uomini, quella amorosa. Piacevole misto tra narrazione e ricettario, ogni capitolo termina con invitanti ricette tipiche della cucina greca, descritte in modo dettagliato, tanto che gli ingredienti si possono visualizzare nell’immaginazione e a tratti sembra che se ne possano apprezzare anche gli odori e i sapori

Linda e il cibo magico (V.Ricci)

Attraverso un mondo immaginario, fatto di simbolismi e metafore che stimolano la fantasia del piccolo lettore, l’autrice psicoterapeuta, affronta con delicatezza il tema del disturbo del comportamento alimentare, accompagnando il lettore in un viaggio inatteso nella vita della piccola Linda e della famiglia, tra emozioni, paure, scoperte e crescite emotive.

L’istinto del piacere (G. Wallenstein)

Dal pioniere della neurobiologia cognitiva, un saggio su ciò che spinge l’uomo alla ricerca del piacere del cibo. Da motivazioni evoluzionistiche, sensoriali, edonistiche, culturali e psicologiche, fino a gettare uno sguardo sul lato oscuro delle dipendenze alimentari.

La Spezie che salvano la vita (B.B Aggarwal)

Dal pioniere negli anni settanta degli studi scientifici condotti sulle spezie, Aggarwal è arrivato ai nostri giorni conducendo ricerche decisive concernenti l’uso terapeutico delle spezie (una tra tutte la curcuma) e scrivendo questo libro, nel quale descrive approfonditamente oltre 50 spezie, corredate da studi scientifici e soffermandosi sulle loro qualità curative, offrendo indicazioni per abbinarle correttamente tra loro e ai vari disturbi.

Pentole e Provette (Hervé Thies)

Un chimico fisico, caposcuola della gastronomia molecolare, fornisce spiegazioni scientifiche e biochimiche che stanno alla base delle reazioni che avvengono in cucina. Sezioni suddivise per tipologie di preparati, ci svelano i trucchi per risolvere i problemi ai fornelli. Un piccolo manuale per il “chimico della cucina”.

Scegli ciò che mangi (Anna Villarini)

Una guida completa che orienta il lettore alla scelta dei cibi, dal carrello, all’interpretazione delle etichette alle ricette dello chef Giovanni Allegro, verso la strada della consapevolezza alimentare.

Sowa Rigpta (G. Coco, F. Battiato)

Un libro scritto dall’eclettico artista Franco Battiato, insieme a Giuseppe Coco, esperto di medicina tradizionale tibetana, che si sviluppa in forma di dialogo vivace, che induce il lettore a porsi domande e a riflettere sulle proprie scelte alimentari, sul valore etico dell’atto di nutrirsi e sulle relazioni esistenti tra il cibo e la salute del corpo, della mente e dello spirito. Sowa Rigpa è un termine della medicina tradizionale tibetana che sta a indicare appunto la “scienza della guarigione”. Contiene inoltre alcune ricette tutte basate su ingredienti naturali e si conclude con una raccolta di citazioni.

Storia del cibo (F.F. Armesto)

Un viaggio antropologico e culturale nei secoli della storia dell’uomo, dalle origini dell’umanità fino all’era dell’industria di massa, per analizzare cambiamenti di significati e di scelte alimentari.

Sugarblues, il mal di zucchero (Dufty William)

Un libro autobiografico del ’75, nel quale si analizza il nesso tra il consumo di zucchero raffinato, il comune saccarosio, e i numerosi malesseri fisico-psicologici dell’uomo moderno, attraverso temi politico-economici, credenze, morali, errori e orrori della scienza, portando alla luce le conseguenze dirette che si sono riversate sulla salute dell’uomo.